Skip to content

Scarica piano di comunicazione social media marketing

30 gennaio 2011

Scarica piano di comunicazione social media marketing” … Mi ha colpito questa frase, digitata paro paro su Google e che, tra i primi 10 risultati, ha condotto un po’ di lettori a questo blog nelle scorse settimane.

Molti operatori in questo mercato propongono la loro metodologia… Il nostro processo che si articola in 7 fasi è stato presentato la prima volta con il post Chi ha paura dei social media? Ma ciò che colpisce veramente è la parola “scarica”… perché dice molto su cosa ci si aspetta dal social media marketing e cosa ci si aspetta dalla rete.

La rivoluzione digitale ha messo l’informazione a disposizione di tutti, più facilmente e a minor costo con benefici evidenti per l’istruzione, l’arte e la creatività, le scienze e naturalmente la vita di tutti i giorni.
L’evoluzione del web 2.0 e delle nuove architetture sociali starà molto nell’implementazione delle funzioni di liking e di sharing. Ma quali sono le implicazioni di un modello sociale nel mondo del business, ad oggi ancora in fase di sviluppo?

E ci chiediamo anche…

Se siamo abituati a trovare tutto gratis, vogliamo gratis anche un piano di social media marketing?

O nell’era del social commerce, sareste disposti a pagarne uno?

Quanto sareste disposti a pagare un Piano di SMM scaricabile?

1) Il Medium è personalizzato sulle vostre effettive esigenze aziendali.
2) il Large è anche testato con la community.
3) Oppure provate il Combo: piano+landing page+seeding…
Una pratica e sicura transazione PayPal e consegna in sede da uno dei nostri Social Media Manager…🙂

6 commenti leave one →
  1. Massimo Bruni permalink
    31 gennaio 2011 16:01

    Interessante? l’argomento forse, il prodotto dell’argomentare forse meno. E non perchè non ci sia un mercato disposto a rispondere all’offerta, quanto perchè l’offerta del prodotto è da stimare, sotto ogni parametro. Economico, operativo, gestionale…

    Nulla vieta – infatti – che in un mercato della domanda di SMM crescente e pervasiva, si possa arrivare anche all’eliminazione degli intermediari, e formare una nuova classe di professionisti del marketing “prêt-à-porter”, destinati perfino all’interno di aziende che chiedono di essere manager a 360°.

    Ma quì, mi pare, il tema sia relativo ad un mercato “leisure” e non business. Un SMM per chi fa marketing per se stesso. Che valore può avere? La risposta è nella domanda inziale, frutto della ricerca: “Scarica piano etc etc” che nel web significa “ottieni gratis”, l’unica domanda crescente è verso prodotti e servizi P2P. Che valore posso dare, infatti, ad una cosa che non so neppure usare, valutare, sfruttare? Va costruita una scala di business prima di mettere sul mercato un prodotto.

    Quì accade il contrario. Si crea un’offerta multipla per aree predefinite e si domanda “vi interessa comprarla anziché averla gratis?” (???????????!!!!!!!!!!).

    Questo per quanto riguarda i “consumatori liberi”. Se, invece, la domanda è per le imprese…Insomma, una cucina di ristorante ha il cuoco, l’aiuto cuoco, l’assistente, il lavapiatti e il menestrello per ogni area (solo i primi, solo i secondi, i dolci etc). Il Marketing Manager che quì si auspica “pronto per l’uso” è un cuoco che prepara i primi con la sinistra, mescola i secondi con la destra, apre la lavastoviglie con un piede, lancia il pattume con l’altro, e intanto con lo sguardo controlla se la dispensa è ok (con un occhio, perchè l’altro è impegnato a verificare se in sala l’indice di gradimento delle sue composizioni si mantiene ai livelli attesi dal padrone del ristorante).

    Esiste questa persona/professione nel mondo, esclusi l’Uomo Ragno, Superman e la Donna Invisibile?

    Quindi, forse, c’è la risposta alla discussione in merito.
    MB

    • 31 gennaio 2011 16:28

      Massimo, la nostra è una preoccupata provocazione espressa a modo nostro in questo post.
      Credo, come te, che questo lavoro abbia senso se capace di offrire strategia, creatività e conversazione… ben oltre la scalabilità di un software e dell’informazione libera in rete. Tutte cose che non sono scaricabili, tantomeno gratuitamente. Eppure a volte ci sentiamo un po’ “pizza delivery”🙂 …

  2. 31 gennaio 2011 18:05

    Proprio oggi pomeriggio mi è arrivata, con una laconica e sinteticissima e-mail, la risposta negativa ad un piano di SMM estremamente limitato e mirato. Di conseguenza con investimenti molto contenuti.
    Premesso che l’avevo proposto ad una amico con cui ho già lavorato spesso (quindi niente problemi di credibilità) e che il destinatario è un operatore IT sia pure tradizionale (quindi niente gap tecnologici da affrontare) , la spiegazione più ragionevole e che verificherò domani è la “paura” da parte dei suoi soci. Paura del non conosciuto, paura della novità, forse paura di non saper controllare la situazione.
    Fosse stato gratis si sarebbero fatti mandare il documento, ci avrebbero dato un’occhiata di sfuggita, lo avrebbero “messo in evidenza” in mezzo a pacchi di altri documenti.
    Qualsiasi cosa che sia gratuita, per lo meno in ambiente di lavoro, viene percepita a valore zero.

    • 31 gennaio 2011 18:47

      hai ragione alberto, gratis = senza valore. e sei stato bravo a farti pagare il pensiero strategico insito nel piano… facci sapere come va.

  3. 3 febbraio 2011 16:33

    L’idea chi ha paura dei socialmedia potrebbe essere la continuazione del mio chi ha paura del web sul mio blog.
    Saluti.

  4. 11 marzo 2011 18:29

    Val la pena citare un articolo sui primi numeri di WMTools (1999, cioè un milione di anni fa, per certi versi) di Roberto Venturini: “Internet un pericolo per le imprese”, ovviamente riferendosi a quelle che non lo volevano comprendere.
    Infatti nei due anni successivi è stata misurata (fonte: R.Santonocito Sole 24Ore) una perdita di 17.000 mld di vecchie lire per il mancato ingresso italiano nel crescente mercato ICT.
    Un gap che non abbiamo colmato e che si allargherà se continueremo a non essere competitivi, stavolta sui Social Media.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: